Wood City, Il futuro delle costruzioni è scritto nel legno.

Gli architetti e i costruttori finlandesi non hanno bisogno di essere convinti sulle proprietà e sulle potenzialità del legno.

Gli architetti e i costruttori finlandesi non hanno bisogno di essere convinti sulle proprietà e sulle potenzialità del legno. Alle loro spalle hanno, infatti, una vera e propria tradizione nel settore delle ormai note abitazioni ecosostenibili. Non stupisce allora che proprio in questo paese sia stata realizzata una delle opere più sorprendenti del mondo: Wood City, un nuovo progetto di rigenerazione urbana, a cura dello studio AOA (Anttinen Oiva Architects), progettato all’insegna della sostenibilità. Completato all’inizio del 2021 nell’area di Jätkäsaari (vicino al centro di Helsinki), si estende su una superficie di circa 34 mila metri quadrati.
Wood City è il primo blocco ibrido contenente un edificio per uffici di 8 piani, abitazioni e un hotel costruito a Helsinki. Attualmente è l’edificio per uffici con struttura in legno più alto in Finlandia.

La scelta del legno

I nuovi uffici di Wood City sono stati realizzati utilizzando i cosiddetti “prodotti in legno massiccio”, legno lamellare impiallacciato.
Secondo Stora Enso, la società edile che ha realizzato il progetto, si tratta del materiale a base di legno più resistente rispetto al suo peso, progettato per essere più forte dell’acciaio e più leggero del cemento. Il microlamellare forma gli elementi strutturali portanti degli edifici.
Nei condomini è stato scelto il legno di accoya (legname sottoposto a trattamento a elevate prestazioni proveniente da foreste sostenibili) per le facciate, mentre per gli interni delle balconate è stato preferito il legno di abete rosso.

È improbabile che si verifichino incendi come è avvenuto in passato, nella storia della città, perché il legno microlamellare è sottoposto ad accurati trattamenti ignifughi, inoltre la superficie è meno porosa di quella del legno tradizionale, essendo disposto in strati.

Le qualità

Il legno è un materiale da costruzione riutilizzabile, rinnovabile, sostenibile e competitivo in termini di costi. Ha benefici per la salute scientificamente provati. Ha le emissioni di carbonio (CO2) più basse tra i materiali da costruzione e crea uno stoccaggio di carbonio a lungo termine.

I processi industrializzati e i concetti innovativi della costruzione in legno rendono gli edifici in legno un’alternativa altamente competitiva e sostenibile. Vogliamo sensibilizzare su come l’utilizzo del legno come materiale da costruzione sia una scelta rispettosa per il clima e una soluzione per soddisfare le esigenze di crescita demografica e urbanizzazione. Poiché il legno è l’unico materiale da costruzione completamente rinnovabile, è imbattibile anche dal punto di vista ambientale“, afferma Jari Suominen, responsabile dei prodotti in legno di Stora Enso.

In conclusione, quello di Wood City è l’esempio che il legno può diventare protagonista anche nell’architettura dei grattacieli e degli edifici più imponenti, segnando un nuovo traguardo e avviando un rinnovato dialogo con la natura.

Riconoscimento editoriale:
https://www.lignius.it/
https://interestingengineering.com/

Riconoscimento fotografico:
Tuomas Uusheimo, Mika Huisman

Post Correlati

Le case in legno superano la prova del fuoco

Le case in legno superano la prova del fuoco

Uno dei punti di forza delle case in legno è l'alto livello di sicurezza in caso di incendio. Questo dato potrebbe sembrare sorprendente, se pensiamo che il legno è comunemente usato come combustibile per il riscaldamento o il barbecue, ma in realtà, se messo in...

leggi tutto
Casa in legno: insuperabile in caso di terremoto

Casa in legno: insuperabile in caso di terremoto

Non c'è niente di più bello che visitare una casa nuova e sentirsi subito... a casa! Provare quella sensazione unica che non sappiamo spiegare; e poi, guardandoci attorno, scoprire, occhiata dopo occhiata, che abbiamo trovato tutto quello che stavamo cercando,...

leggi tutto