Nine Bridges Country–Clubhouse

Il Nine Bridges Country–Clubhouse è un complesso localizzato all’interno di un golf club situato a Yeoju, distante circa un’ora di macchina da Seoul, capitale della Corea del Sud.
L’edificio è composto da tre moduli differenti che ripropongono in chiave moderna le tecniche costruttive della Corea del Sud: uno per i membri regolari, un altro per VIP members e l’ultimo per local VIP members, fornito di suite private.
Ognuno di essi è differente per struttura e materiali di costruzione. Quello dei membri regolari è a forma di conchiglia a maglia esagonale di legno, è ecologico e ventilato naturalmente, e segue il disegno dei tradizionali cuscini estivi coreani chiamati “moglie del Bamboo”. Infatti, proprio come i cuscini, favorisce la ventilazione naturale e permette al vento di entrare all’interno, mantenendosi al contempo solida ed ecosostenibile.
L’edificio per i VIP locali ha, invece, una struttura di acciaio di piccolo passo quasi a scala residenziale, mentre quello per i VIP members è in cemento armato.

La principale caratteristica dell’elegante copertura del modulo principale è che la maglia esagonale è interamente realizzata in legno dall’architetto giapponese Shigeru Ban, in collaborazione con lo studio di progettazione Kaci International.
Il progetto ha vinto la medaglia d’oro 2010 della settima edizione del Premio Internazionale di Architettura Sostenibile Fassa Bortolo ospitato ogni anno dall’Università di Ferrara.

Il tutto è scandito da colonne in legno e da una parete divisoria in vetro, mentre la base è composta da pietre. Gli spazi di pubblico accesso sono collocati al piano terra dell’edificio: la reception, una sala riservata ai membri, un salone per le feste. Tutte e tre le strutture rappresentano una sintesi tra sostenibilità e tradizione, attraverso l’uso dei materiali e delle tecniche di costruzione reinterpretate in chiave moderna. Grazie all’utilizzo di avanzate tecnologie e di precise macchine da taglio si è potuta trovare un’ottima forma, ottenendo anche una riduzione degli sprechi e della quantità di legname necessaria durante il processo di assemblaggio.
L’intervento fornisce un reale contributo per lo sviluppo di un nuovo impiego del legno in edilizia.

 

Riconoscimento fotografico:
https://www.area-arch.it/haesley-nine-bridges-golf-clubhouse/

Post Correlati

Le case in legno superano la prova del fuoco

Le case in legno superano la prova del fuoco

Uno dei punti di forza delle case in legno è l'alto livello di sicurezza in caso di incendio. Questo dato potrebbe sembrare sorprendente, se pensiamo che il legno è comunemente usato come combustibile per il riscaldamento o il barbecue, ma in realtà, se messo in...

leggi tutto
Casa in legno: insuperabile in caso di terremoto

Casa in legno: insuperabile in caso di terremoto

Non c'è niente di più bello che visitare una casa nuova e sentirsi subito... a casa! Provare quella sensazione unica che non sappiamo spiegare; e poi, guardandoci attorno, scoprire, occhiata dopo occhiata, che abbiamo trovato tutto quello che stavamo cercando,...

leggi tutto